MATERA

 

PROVINCIA DI MT

HOME.

.

.

CONTATTI

 

  MATERA

 
.

NEI SASSI LA STORIA DELL' UOMO FRA ARTE E CULTURA

L’insediamento umano nel territorio di Matera è antichissimo: sono stati rinvenuti reperti paleolitici e individuati insediamenti neolitici (villaggi trincerati) e dell’età del bronzo. Il nucleo originario della città è costituito dalla Civita, dominato dalla Cattedrale, ai cui lati, nelle due conche carsiche, si sono sviluppati i rioni Sassi, il Barisano e il Caveoso, che l’Unesco, nel 1993, ha inserito nella lista del Patrimonio mondiale dell’umanità.

Gli storici Gattini e Volpe documentano insediamenti greci e romani. Nel VI sec. Matera fu invasa dai Goti. Successivamente giunsero i Longobardi che si fronteggiarono per più secoli con i Bizantini. Per effetto delle numerose invasioni, in soli 130 anni, dall’867 al 994 fu distrutta e ricostruita tre volte. Dal X sec. in poi il territorio diventò sede di numerosi insediamenti religiosi (chiese rupestri, conventi, cenobi). La città uscì dal perimetro originario della Civita. A cavallo dei secoli XII e XIII Matera passò sotto il controllo degli Angioini. La città venne successivamente governata dalle più importanti famiglie di feudatari meridionali: gli Orsini del Balzo, i Sanseverino, ecc. Matera passò poi sotto l’influenza degli Aragonesi. Nei secoli XV e XVI ci fu un notevole afflusso di albanesi, di serbo-croati (i cosiddetti “Schiavoni”) costretti ad emigrare sotto la pressione delle invasioni turche.

Gli aragonesi vendettero poi la città al conte Giancarlo Tramontano che, esasperando i materani con esosi balzelli, fu da questi trucidato nel 1514, lasciando incompiuto il castello che stava edificando. Venduta e riscattatasi più volte, Matera fu scelta nel 1663 come sede della Regia Udienza di Basilicata, di cui rimase capitale fino al 1806. La città ha poi seguito le vicende storiche dell’Italia meridionale fino all’unità d’Italia. Dal 1927 è capoluogo di provincia. Matera è insignita di medaglia d’argento per i moti del 21 settembre 1943. Da ammirare i Sassi e le 155 chiese rupestri sparse sul territorio, il Parco della Murgia materana, il piano con le sue chiese seicentesche, le diverse gallerie d’arte, il museo “Ridola”, il centro storico.

 

 

 

 

 

 

 

MATERA

.

 003.jpg (78128 byte) 

  AGRITURISMO BASILICATA - Guida agli Agriturismi in Basilicata -