MARATEA E SIRINO

 
 

PROVINCIA DI PZ.

HOME

 

 

  CONTATTACI

.

Spiagge bianche o ciottolose, insenature,  grotte, scogli bellissimi, antiche torri di avvistamento, sorte nel XVI secolo tra cui quella possente del Santa Venere a Fiumicello, i monti del massiccio del Sirino e i laghi di Laudemio e Sirino, fanno di questa area della Basilicata un posto incantevole.

 Da visitare Maratea, località di  villeggiatura estiva, nota ai turisti di tutto il mondo e amata dai lucani per le sue acque limpide e per il suo centro storico fatto di vicoli stretti e intrecciati, case addossate una sull’altra e di balconi rivolti verso la montagna a testimoniare che gli antichi marateoti non avevano una grande tradizione di pescatori; Trecchina per i suoi edifici ottocenteschi; Lauria con i ruderi del castello mediovale e la Chiesa Madre di San Nicola di Bari che custodisce le reliquie del Beato Bonaventura; Nemoli, altro caratteristico centro aggrappato a uno sperone del monte Sirino, dove è possibile vedere  un mulino ad acqua, unico in tutta la Valle del Noce; Rivello, il paesino presepe dichiarato monumento nazionale,noto per la lavorazione del rame, e Lagonegro, fondato dai Bizantini nel X-XI secolo, con la sua zona medioevale detta”Castello” e la chiesa di San Nicola,dove si dice riposi Monna Lisa, la Gioconda dipinta da Leonardo da Vinci.

  AGRITURISMO BASILICATA - Guida agli Agriturismi in Basilicata -