Costiera Jonica

metaponto.jpg (70393 byte)

PROVINCIA DI MT

HOME

.

 

  CONTATTI

 
.

 Un clima  costantemente mite, la bella stagione che inizia a fine marzo e termina ai primi di novembre, un mare limpido che va da Metaponto a Nova Siri, spiagge ampie, sabbiose e ciottolose nel tratto di costa più a sud che guarda verso il Parco Nazionale del Pollino, fanno di questa area l’ultima parte della fascia di pianura che dalla bassa collina materana si estende verso il mare Ionio.

 Metaponto, Scanzano Jonico, Policoro, Nova Siri e Rotondella sono senza dubbio le località più note della costa. Notevoli sono le possibilità di escursione in tutta la provincia materana: dalle valli dei calanchi alla montagna boscosa, alla Murgia e ai Sassi di Matera, e per chi ama il mare è possibile prendere lezioni di vela e cimentarsi nella pesca sportiva. Immediatamente alle spalle del litorale la riserva naturale del Bosco di Policoro che conserva alcune centinaia di ettari di verde, parte di una più ampia, precedente foresta. Da visitare il sito archeologico della antica Metapontum , una delle più antiche città della Magna Grecia, che conserva le tracce significative del passato: il teatro, i tempi di Apollo Licio, Hera e Afrodite, la necropoli di Crucinia e le Tavole Palatine;  Pisticci  con le casedde, case bianche a un solo piano, Scanzano Jonico, centro balneare, meta ogni anno di turisti provenienti anche da paesi stranieri, dove è possibile ammirare il Palazzaccio a pianta quadrata con torre merlata e facciata caratterizzata da grandi finestre incorniciate da archi e due torri di avvistamento nelle vicinze del mare, di cui una costruita nel periodo aragonese;  Policoro che sorge sul sito dell’antica Eraclea e della più antica Siris, colonie greche, i cui reperti sono custoditi nel Museo Nazionale della Sirìtide; Rotondella definita il “balcone sullo Ionio” per la vista che offre su un ampio tratto della costiera; Nova Siri, di cui Siri fu l’antica capitale della regione Siritide ai tempi della Magna Grecia  e dove nei pressi del lungomare si trova la Torre Bollita, costruita per volere del vice re di Napoli Pietro di Toledo nel 1520, detta anche “Torre  Cavallara” in quanto ospitava le guardie regie a cavallo che, all’avvistamento delle navi dei pirati turchi, correvano ad avvisare i contadini nelle campagne.

 

.

Metapontino

.

 003.jpg (78128 byte) 

.

  AGRITURISMO BASILICATA - Guida agli Agriturismi in Basilicata -